Ogni volta che qualcuno viene a praticare alle mie lezioni, dedico sempre molto tempo alla spiegazione di come si respira nello Yoga e di quanto questo sia importante. 

Quindi.

Prima cosa da fare per cominciare a fare Yoga è capire la respirazione  

Perché? 

Perché la respirazione yogica completa è considerata la respirazione ideale, grazie alla quale è possibile utilizzare al massimo la capacità polmonare.

Ma soprattutto perché: 

Col tempo abbiamo perso la capacità di respirare correttamente, ci siamo dimenticati di come si respira.

Quante volte ti accorgi, ti rendo conto da solo di rimanere in apnea, di trattenerlo oppure avere un respiro troppo corto e affannato?!

Ecco, sappi che questa cosa non solo può creare stati di stress costanti ma può anche andare ad influire negativamente sulle tue performance e sulla tua salute. 

Lo Yoga ti aiuta a rieducare il tuo respiro.

E attraverso semplici esercizi come quelli che ti spiegherò in questo video, è molto facile tornare al modo corretto di respirare. 

La cosa bella è che avrai benefici veri e propri nella vita di tutti i giorni.

Imparare a conoscere e controllare il nostro respiro è fondamentale per vivere bene, per sentirci meglio, per gestire le emozioni, e per farci chiarezza mentale.  

 

LA RESPIRAZIONE YOGICA PRENDE IL NOME DI :

UJJAYI PRANAYAMA. CHE SIGNIFICA LA RESPIRAZIONE VITTORIOSA.

PROPRIO PERCHE’ TI PERMETTE DI DOMINARE E DARE VITA ALLE POSIZIONI, O ALLE SEQUENZE DURANTE LA PRATICA. 

♥ 

La respirazione è sempre attraverso il NASO.

PERCHE’ ???

La ragione più ovvia è che il naso filtra la polvere e le impurità che altrimenti entrerebbero nei polmoni. 

Ma c’è un’altra ragione: il respiro quando sale attraverso le narici, ha un effetto rinfrescante sul cervello. Può ad esempio in questo modo stimolare l’intelligenza. 

Il respiro è in sincronia con il movimento, ed è sempre profondo e rilassato, sia durante le posture statiche, ma anche mentre muovi il corpo nelle varie sequenze. 

Il respiro diventa la melodia della tua pratica. 

Miraccomando però cerca di bilanciare il suono del respiro, la qualità e la lunghezza, fluidità.  

All’inizio può non sembrare facile ma con un pò di pratica diventerà poi automatico.

 

Il respiro è ENERGIA IN MOVIMENTO.  

Più impari a respirare, Più avrai ossigeno nel corpo, e quindi più ENERGIA. 

Il Respiro:

 Promuove guarigione e senso di rilassamento.

 Aiuta a disintossicare.

 Stimola la produzione di endorfine per combattere la depressione

 Espande la capacità dei polmoni , la concentrazione, pazienza, flessibilità e resistenza e intuizione.

 Rafforza l’aura, riduce l’insicurezza, l’ansia, le paure. 

 Più controllo sulle emozioni negative.

 

NAMASTE’ 

DENISE