La quotidianità di ogni persona è caratterizzata da un numero sempre maggiore di distrazioni. Queste riescono ad attirare tutta la nostra attenzione, impedendoci così di concentrarci sul momento più importante della giornata: il presente.

Tra la tecnologia, che è diventata ormai parte integrante della nostra realtà, alle faccende personali come la famiglia, il lavoro e tutto il resto che ne deriva. Molti focalizzano gran parte delle proprie energie sul passato o sul futuro, ovvero nei confronti di istanti sui quali nessuno ha il controllo.

Questa abitudine non migliora di certo la qualità della vita, anzi. Sarebbe meglio tenere la propria mente incentrata sul presente, l’unico momento che una persona può modificare a proprio piacimento e godersi pienamente.

Per riuscire bene in questo, esiste una soluzione: la meditazione mindfulness.

In questo articolo andremo a scoprire cosa è e come praticare questa forma di meditazione. 

Sei pronta? Mettiti comoda e buona lettura!

Cosa è la meditazione mindfulness

La parola mindfulness è in lingua inglese e significa consapevolezza.

Come descrizione più specifica si può usare quella di Jon Kabat-Zinn che l’ha definita

un modo di prestare attenzione con intenzione, al momento presente e in maniera non giudicante.

Attraverso questa meditazione consapevole sarai in grado di analizzare te stesso in profondità, riuscendo a mettere in secondo piano i sentimenti negativi, e guardare le cose per quello che realmente sono.

In questo modo potrai così concentrarti su quelle azioni che permettono di risolvere l’insoddisfazione.

Questa semplice tecnica di meditazione, che ora può essere considerata un vero e proprio stile di vita, deriva dalla tradizione buddhista e Zen.

Può essere paragonata a una telecamera dotata di un’inquadratura molto larga che riprende l’intero orizzonte, focalizzando l’attenzione esclusivamente sul momento in cui l’azione si sta compiendo.

Meditazione mindfulness: la meditazione della consapevolezza 1

Come iniziare a meditare

Se è la prima volta che senti parlare di meditazione e non hai la più pallida idea di come fare a incominciare, non preoccuparti.

Esiste un modo semplicissimo per fare i primi passi.

Uno dei metodi più suggeriti per iniziare a praticare la meditazione mindfulness consiste nel sedersi a gambe incrociate su un cuscino o una sedia, chiudere gli occhi e tenere la schiena dritta.

Posiziona la parte superiore delle braccia in posizione parallela alla zona superiore del corpo e appoggia i palmi delle mani sulle gambe oppure mettendo le mani in un mudra.

Successivamente devi indirizzare la tua attenzione sul respiro, soprattutto mentre tiri dentro e butti fuori aria dal naso.

Questo è il miglior esempio del concetto dell’essere focalizzati sul presente: sarai in grado di restare incentrato sulla tua respirazione, senza permettere alla mente di vagare in maniera incontrollata e distrarti così dal tuo obiettivo.

Quando mediti dai un segnale importante al tuo cervello, ovvero gli fai sapere che l’unico istante sul quale ha potere e può cambiare le cose è il qui e ora.

Non il passato né il futuro e neanche l’oggi.

Come praticare la meditazione mindfulness

Dopo questa doverosa premessa, possiamo finalmente iniziare con dei veri e propri esercizi di meditazione mindfulness!

Questo tipo di meditazione si può praticare tramite delle attività molto facili durante la vita quotidiana e in questo sta tutta la difficoltà di questa tecnica: la sua semplicità.

Ti accorgerai anche tu di come non sei più abituato a fare attività che sono di una facilità estrema.

Ecco una brevissima lista di azioni che ti saranno di aiuto per entrare a pieno nel mondo della meditazione consapevole:  

  • Respira. Concentrati solamente sulla tua respirazione, conta i tuoi respiri e svuota la mente dai pensieri inutili.
  • Osserva. Fissa un oggetto naturale che si trova nelle tue vicinanze: un albero, una pianta o il tuo animale domestico. Tieni gli occhi su di esso per due o tre minuti, studialo e analizzalo come se fosse la prima volta che lo vedi. Questa azione ti permetterà di goderti anche la bellezza delle piccole cose, che con la frenesia della giornata ti lasci sicuramente spesso sfuggire.
  • Goditi il momento. Qualsiasi situazione tu stia vivendo, la coda in posta, l’attesa di un mezzo pubblico o una semplice chiacchierata con una persona, cerca di non divagare troppo per pensare al dopo o alle conseguenze di quello che stai vivendo. Mantieni la tua attenzione su quell’istante.
  • Spegni la musica. Ascoltare la hit del tuo gruppo preferito mentre svolgi un’attività noiosa ti permetterà sicuramente di superare quel lasso di tempo in maniera più veloce. Essendo però uno strumento che ti fa provare del piacere, la musica aumenta le probabilità di distrarti.
    È molto più facile far viaggiare i tuoi pensieri mentre ascolti una bella canzone rispetto a quando in sottofondo c’è solo il silenzio.

Meditazione guidata

I benefici della meditazione mindfulness

Diversi studi scientifici hanno approvato il fatto che la meditazione mindfulness porta diversi benefici a determinate strutture del cervello.

Ma quali sono questi benefici? Vediamoli insieme!

La meditazione mindfulness:

  1. Riduce paura, ansia e disagio
  2. Allevia il dolore fisico e i dolori cronici
  3. Riduce lo stress
  4. Calma la mente
  5. Migliora la memoria
  6. Aumenta la concentrazione
  7. Combatte l’insorgenza di malattie neurodegenerative
  8. Esalta la creatività

Conclusioni

Viviamo spesso  in un continuo stato di insoddisfazione e la principale causa è il fatto che riponiamo le nostre energie su eventi che non possiamo cambiare.

Come possono essere i ricordi di una brutta esperienza passata, oppure la grande preoccupazione per ciò che il futuro ci riserverà.

La meditazione mindfulness ci permette di raggiungere una piena consapevolezza della realtà che ci circonda, facilitando così l’esercizio di concentrazione su quelle azioni che sono importanti e tralasciando quelle che invece sono futili.

Ma dovrai avere una certa dose di pazienza perché per come ogni cosa nella vita, i risultati non si raggiungono subito, ma solo dopo un po’ di tempo. Per ottenere i benefici della meditazione mindfulness, infatti, dovrai praticare sempre con costanza.

Trovati una stanza lontano dalle distrazioni.

Siediti, concentrati sul tuo respiro e inizia a migliorare la qualità della tua vita.

La soluzione è solo qui e ora.

Namasté

Registrati gratis alla mia community di Yogi

Potrai imparare a fare yoga o migliorare la tua pratica assieme a me e altre centinaia di ragazze.