Trikonasana, detta anche posizione del triangolo, è un’Asana adatta a tutti, sia esperti che principianti, e saprà donarti numerosi benefici psicofisici.

In questo articolo vedremo nei dettagli in cosa consiste questa Asana, come si esegue e quali sono i suoi benefici.

Sei pronto? Iniziamo subito!

Da dove deriva il nome Trikonasana

Come tutti i nomi delle Asana, anche Trikonasana è una parola che deriva dal sanscrito ed è formata da 2 parole:

  • Trikona, che significa triangolo
  • Asana, che significa posizione.

Proprio per questo motivo, Trikonasana viene chiamata anche “posizione del triangolo”.

Come si esegue Trikonasana

Trikonasana esiste in numerose varianti, che vedremo meglio più avanti. Qua vediamo come si esegue Trikonasana, la posizione del triangolo “semplice”.

  • Mettiti in piedi sul tuo tappetino nella posizione di Tadasana e allarga le gambe. I piedi devono essere più esterni rispetto al bacino
  • Mantieni la schiena ben dritta e lo sguardo rivolto in avanti
  • Inspira e alza le braccia fino a portarle all’altezza delle spalle, parallele al pavimento. I palmi delle mani sono rivolti verso il basso
  • Mantenendo le braccia rigide e senza modificarne l’angolo, ruota leggermente la gamba destra verso l’interno e inclina il busto verso la gamba destra
  • Appoggia la mano destra sulla tua caviglia destra
  • Mantieni le braccia nella posizione originale. Il braccio destro è quindi adesso rivolto verso l’alto
  • Gira la testa fino a guardare la mano sinistra
  • Mantieni la posizione per un po’, continuando a respirare regolarmente
  • Torna lentamente alla posizione iniziale e esegui Trikonasana dall’altra parte, sul lato sinistro.

Le varianti di Trikonasana

Esistono numerose varianti di Trikonasana:

  • Baddha Trikonasana
  • Baddha Parivrtta Trikonasana
  • Parivritta trikonasana
  • Supta trikonasana
  • Utthita Trikonasana (la posizione del triangolo esteso)

Vediamo ora in cosa si differenziano da Trikonasana.

Baddha Trikonasana

Quando sei in Trikonasana, piega il tuo braccio sinistro dietro la tua schiena e porta la mano tra la coscia e il fianco destro.

Adesso fai salire la mano dalla tua caviglia all’inguine. Le mani si possono così unire all’altezza della coscia.

Questa è la posizione finale.

Baddha Parivrtta Trikonasana

  • In piedi sul tuo materassino, porta avanti la gamba destra e piega il ginocchio a 90 gradi. La gamba sinistra resta distesa
  • Porta il braccio sinistro all’esterno del ginocchio destro, lascialo passare sotto la coscia e portalo dietro la schiena
  • Porta ora il braccio destro dietro la schiena e lascia che le mani si uniscano.

Parivrtta Trikonasana

  • Da Savasana, apri le gambe e le braccia
  • Ruota il torso verso destra e scendi verso la gamba destra
  • Porta la mano sinistra sul pavimento e mantieni la destra in alto
  • Gira lo sguardo verso la mano che si trova in alto.

Supta Trikonasana

A differenza di Trikonasana e di tutte le sue varianti, Supta Trikonasana si esegue sul pavimento.

  • Stenditi sul tuo tappetino a pancia in su.
  • Porta adesso la gamba destra leggermente verso sinistra.
  • Ruota il bacino verso destra e porta la gamba sinistra a destra.
  • Questa è la posizione finale. Mantienila per un po’, respirando regolarmente, poi esegui Supta Trikonasana dall’altro lato.

Utthita Trikonasana

La differenza tra Utthita Trikonasana e Trikonasana è che nella prima Asana, durante la torsione la mano più bassa non tocca la caviglia bensì il pavimento, passando il braccio dietro la gamba

I benefici di Trikonasana

Praticare yoga con regolarità ti donerà numerosi effetti benefici sia sul piano spirituale e morale, sia sul piano fisico.

In particolare, Trikonasana saprà donarti alcuni benefici straordinari:

  • Calma la mente
  • Libera dallo stress
  • Rende la colonna vertebrale più flessibile
  • Migliora l’equilibrio e la postura
  • Allunga la muscolatura della schiena e delle gambe
  • Stimola il funzionamento degli organi addominali
  • Migliora la digestione
  • Snellisce la vita
  • Dona una maggiore flessibilità alle giunture
  • Attiva Manipura, il terzo chakra
  • Ti lascia una sensazione di benessere e di rilassamento
  • Ti rende più energico, sicuro di te stesso e aumenta la tua determinazione
  • Dona equilibrio agli aspetti contrastanti della tua vita
  • Rafforza il tuo coraggio e la tua resilienza.

Consigli e precauzioni

Ci sono alcune situazioni in cui ti sconsiglio vivamente di eseguire questa Asana, soprattutto quelle in cui preesistono problemi alla schiena.

In particolare, ti consiglio di evitare questa Asana se:

  • Soffri di dolore alla parta bassa della schiena
  • Soffri di ernia del disco postero-laterale
  • Hai problemi alla colonna vertebrale
  • Hai dolori traumatici o cronici alle articolazioni, alla schiena e alle ginocchia
  •  

Conclusioni

In questo articolo siamo andati alla scoperta di Trikonasana, un’Asana semplice ma dai potenti effetti benefici.

Abbiamo scoperto il suo significato e come si esegue, i suoi benefici e tutte le sue varianti.

Adesso non ti resta che provare a praticarlo!

Creati un angolo sacro lontano da tutte le distrazioni che possono interrompere la tua pratica, come ad esempio il telefono o la tv.

Prendi il tuo tappetino da yoga e… lascia che la magia abbia inizio!

Raccontami nei commenti se già conoscevi questa Asana e quali benefici ha saputo apportare al tuo benessere psicofisico!

Non vedo l’ora di leggere la tua esperienza!

Namastè

Registrati gratis alla mia community di Yogi

Potrai imparare a fare yoga o migliorare la tua pratica assieme a me e altre centinaia di ragazze.