Ardha Matsyendrasana è una posizione molto conosciuta dell’Hatha Yoga che prevede una torsione della schiena in grado da toccare tutte le vertebre della spina dorsale, dalla prima cervicale fino all’ultima sacrale.

È una posizione abbastanza semplice ma se praticata ogni giorno, con costanza e dedizione, saprà donarti numerosi benefici psicofisici.

In questo articolo scoprirai il significato di questa Asana, imparerai come praticarla e quali sono gli effetti benefici di questa posizione sul tuo corpo.

Vogliamo iniziare?

Il significato di Ardha Matsyendrasana

Ardha Matsyendrasana è una delle 12 Asana di base di Hatha Yoga e viene chiamata anche Vakrasana, dove il termine Vakra significa “contorto”.

Come tutti gli altri nomi che indicano delle Asana, anche il termine Ardha Matsyendrasana è una parola sanscrita.

È composta da 4 parole e il loro significato è:

  • Ardha: mezzo
  • Matsya: pesce
  • Indra: signore
  • Asana: posizione

Letteralmente, quindi, Ardha Matsyendrasana viene definita la mezza posizione del signore dei pesci.

Il signore dei pesci è proprio Matsyendra, uno yogi bengalese vissuto nel X secolo che viene considerato tuttora il fondatore dell’Hatha Yoga.

La leggenda narra che Matsyendra fosse nato sotto una cattiva stella e per questo venne buttato nell’oceano. Qua fu inghiottito da un pesce gigante dove visse per 12 anni e dove imparò lo yoga udendo casualmente gli insegnamenti del dio Shiva e della dea Parvati, i quali vivevano in fondo all’oceano. Grazie a questi insegnamenti, Matsyendra uscì dal pesce come maestro illuminato. 

Come tutte le posizioni yoga che prevedono una torsione del busto, Ardha Matsyendra è collegata anche a una forte simbologia, ossia il ruotare la parte frontale del corpo, visibile, verso quella posteriore, più recondita. Questo ha quindi come significato l’unione del conscio e dell’inconscio, della luce e della tenebra, dello yin e dello yang.

Come si pratica Ardha Matsyendrasana

Praticare Ardha Matsyendrasana non è molto difficile. Per riuscirci al meglio, segui questi step:

  • Mettiti seduto sul tuo tappetino da yoga
  • Mantieni la schiena ben dritta e le gambe distese in avanti
  • Piega adesso il ginocchio destro e portalo vicino al petto mantenendo la pianta del piede ben salda sul pavimento
  • Porta adesso il piede destro all’esterno della gamba sinistra tenendo la pianta sempre appoggiata per terra
  • Ruota adesso il busto verso destra facendo attenzione che la torsione comprenda tutta la spina dorsale
  • Appoggia il gomito destro all’esterno della gamba destra tenendo il braccio piegato e la mano distesa verso l’alto. La mano sinistra è appoggiata sul pavimento, vicino al sedere
  • Mantieni la schiena dritta e continua a respirare regolarmente 
  • Torna lentamente alla posizione iniziale ed esegui l’Asana dall’altro lato

Per ottenere maggiori benefici da Ardha Matsyendrasana, cerca di mantenere la posizione per lo stesso tempo sia a destra che a sinistra, in modo da equilibrare la torsione.

Avvertenze sulla pratica Ardha Matsyendrasana

Per non avere effetti indesiderati come mal di stomaco o nausea, ti consiglio la pratica di questa Asana a stomaco vuoto.

Puoi eseguirla ad esempio la mattina a digiuno oppure 3-4 ore dopo i pasti, in modo che la digestione non interferisca con la corretta riuscita di Ardha Matsyendrasana.

Inoltre, ti consiglio di evitare la pratica di Ardha Matsyendrasana:

  • durante la gravidanza
  • durante il ciclo mestruale
  • se hai subito interventi chirurgici all’addome o al cuore
  • se hai un’ernia del disco
  • se hai un problema rilevante alla schiena, alla colonna vertebrale o al disco lombare
  • se hai subito lesioni alle spalle
  • se soffri di disturbi alle anche, come artrosi o se hai protesi

I benefici di Ardha Matsyendrasana

Se praticata in modo costante, i benefici di Ardha Matsyendrasana sono davvero incredibili:

  • Calma la mente
  • Libera dallo stress
  • Massaggia e attiva il funzionamento degli organi addominali
  • Migliora la circolazione
  • Favorisce la digestione
  • Migliora i dolori alla sciatica
  • Distende e rende flessibile la colonna vertebrale, rendendola più diritta
  • Migliora la postura
  • Rinforza i muscoli della schiena
  • Allieva i dolori della schiena e i dolori mestruali
  • Stimola il sistema nervoso
  • Migliora la concentrazione 

Conclusioni

Si conclude qua il nostro viaggio alla scoperta di Ardha Matsyendrasana, una posizione semplice ma davvero potente che sa donare numerosi benefici psicofisici.

Insieme abbiamo scoperto il significato del suo nome e la sua simbologia, come si pratica e quali effetti benefici potrai ottenere grazie alla sua pratica.

Adesso non ti rimane altro che provarla.

Fammi sapere qua sotto nei commenti se già conoscevi questa Asana, se hai provato ad eseguirla, se hai avuto difficoltà e quali effetti positivi ha donato al tuo corpo. Non vedo l’ora di leggere il tuo commento!

Alla prossima.

Namastè

Registrati gratis alla mia community di Yogi

Potrai imparare a fare yoga o migliorare la tua pratica assieme a me e altre centinaia di ragazze.