Crea un’immagine positiva di te

Crea un'immagine positiva di te

C’è un argomento un po’ complesso, ma che penso ci riguardi tutti, del quale desidero parlare in questo mio spazio di libera condivisione.

Riguarda l’immagine che abbiamo di noi stessi, quella che vediamo molto spesso come “negativa”, quella che vorremmo migliorare continuamente e con ogni mezzo.

Il modo in cui ci vediamo ha un profondo impatto sulla nostra vita: una visione positiva di noi può rafforzare la nostra autostima, aumentare la nostra forza interiore e aiutarci a raggiungere obiettivi. Al contrario, un’immagine negativa può ostacolarci e influire negativamente sul nostro benessere generale.

Ma come possiamo creare e rafforzare un’immagine positiva di noi?

Partiamo dal comprendere meglio cosa è l’immagine di sé stessi…

Cos’è l’immagine di sè stessi

L’immagine di sé stessi è il risultato delle nostre convinzioni e percezioni: include i nostri pensieri sul nostro corpo, sulle nostre capacità, sul nostro valore e il nostro posto nel mondo.

Quando l’immagine che abbiamo di noi è positiva, ci vediamo sotto una luce favorevole e ci sentiamo sicuri delle nostre capacità, quando è negativa, possiamo criticarci duramente, dubitare delle nostre capacità e utilizzare ogni occasione per diventare migliori.

Per esempio, io ho sempre avuto la tendenza a volermi migliorare il più possibile e anche ad auto-criticarmi duramente (sarà anche perché sono un’ex atleta!).

Ricordo che, soprattutto all’inizio, vivevo spesso la pratica di yoga e meditazione mossa da questa voglia di migliorarmi: migliorare come fidanzata, come figlia, come sorella, come amica, come insegnante di yoga. Migliorarmi per essere più calma, più pacifica, più pacata, più amorevole, più affettuosa, più qualsiasi cosa, migliorare sotto ogni punto di vista, caratterialmente e spiritualmente.

Ma sono ormai diversi anni che, proprio grazie allo yoga e la meditazione, sono giunta a una piccola grande realizzazione che il più delle volte mi fa pensare anche: “ma se andassi bene così come sono?” e questo mi porta a vivere con un grande senso di rilassatezza.

Con questo non voglio dire affatto che non bisogna migliorarsi mai, anzi! È normale sentire il desiderio di migliorarsi e questo è anche bello e motivante, ma molto spesso cela un lato oscuro fatto di non accettazione di sé, di tentativi di indossare maschere che non ci corrispondono, di provare ad essere quello che in realtà non siamo…

Questi sono temi centrali anche dello yoga, infatti, la sua immensa filosofia ci insegna che non serve aspirare ad un’ipotetica perfezione, ma piuttosto è importante essere autentici, sempre. E questo, secondo me, è l’obiettivo del viaggio e l’atteggiamento da mantenere nella nostra vita per stare bene.

Come creare un’immagine positiva di sè

Per accertarsi può essere utile partire dall’ammettere che non siamo perfetti, nessuno lo è… E poi pensare al miglioramento non come un cambiamento radicale di sé, ma piuttosto un valorizzare i propri punti di forza, accogliere le proprie ombre e smussare qualche parte di noi con gentilezza.

Può essere utile anche capire da dove derivano le nostre convinzioni negative: possono essere radicate in esperienze passate di fallimento, nel confronto con gli altri o in messaggi negativi che abbiamo ricevuto dalla famiglia o dagli amici.

Per andare un po’ più nel concreto e nel pratico ti consiglio anche questi strumenti:

  • Yoga e meditazione (ovviamente!): aiutano a diventare più consapevoli di noi stessi e dei nostri pensieri, ad accoglierci senza giudicarci.
  • Journaling: la scrittura libera e riflessiva può essere utile per scoprire chi siamo e rafforzare anche le convinzioni positive di noi.
  • Fissare e raggiungere piccoli obiettivi per aumentare fiducia nelle proprie capacità.
  • Celebrare i successi, non importa quanto piccoli possano essere.
  • Praticare l’auto compassione e la non violenza: trattiamoci con la stessa gentilezza e comprensione con cui tratteremo un caro amico.
  • Dedicare del tempo a fare ciò che amiamo, a ciò che ci fa sentire gioiosi e sicuri.
  • Circondarsi di persone positive, in grado di sostenere e valorizzare.
  • Un percorso di psicoterapia: è uno strumento di crescita personale meraviglioso e super efficace.

Conclusione

Costruire un’immagine positiva di sé è un percorso non sempre semplice, richiede tempo, pazienza e pratica. È normale incontrare ostacoli e avere periodi della vita in cui l’autostima può vacillare, ma è importante ricordare che ogni piccolo passo che facciamo per nutrire un’immagine positiva di noi stessi ci avvicina a una vita più felice e appagante.

Ma aspetta!

Un invito speciale

Prima di salutarti ci tengo a ricordarti che il 16 Settembre puoi partecipare anche tu al Kalemana Festival, molto più di un festival, ma un’esperienza trasformativa pensata per far divertire, emozionare, rilassare, ballare e scoprire le tante sfumature del benessere.

Sarà una giornata dedicata a noi, all’insegna di musica, arte, yoga, spiritualità e consapevolezza.

Potrai conoscere e ascoltare diversi ospiti e provare diverse discipline: afro yoga, silent yoga party, ecstatic dance, acroyoga, tessuti aerei, pole dance, kundalini yoga, verticalismo, skate, slackline, pallavolo, sup ed altro…

Che ne dici, ti va di partecipare?
Clicca qui per tutte le informazioni!

Potrebbero interessarti anche: