Balasana, chiamata anche la posizione del bambino, è una Asana che ti donerà un profondo stato di rilassamento e conforto, allungando nel contempo i muscoli della schiena e placando i nervi.

In questo articolo andiamo a scoprire Balasana nei dettagli: vedremo

Cosa significa Balasana

Anche la parola Balasana, come tutte le parole che indicano delle posizioni dell yoga, deriva dalla lingua sanscrita e significa “posizione del bambino”

Infatti, la parola Balasana è composta da due parole e questo è il loro significato:

  • Bala = bambino
  • Asana = posizione.

La posizione del bambino viene chiamata così perché quando la eseguiamo, assumiamo una posizione che ricorda molto quella dei bambini piccoli che dormono.

Un’altra Asana che ricorda un bambino è Ananda Balasana, la posizione del bambino felice. A differenza di Balasana, Ananda Balasana è una posizione che si esegue distesi sulla schiena.

Ma torniamo a parlare di Balasana. È una posizione che sa offrirci un profondo stato di conforto, soprattutto se stiamo attraversando un periodo difficile, e ha dei potenti effetti benefici sulla nostra schiena, sui muscoli e sul sitema nervoso.

Vediamo allora come eseguirla.

Come si esegue la posizione del bambino

Per seguire Balasana, la prima cosa che dovrai fare è crearti un angolo tranquillo per la tua pratica. Può essere uno spazio di casa abbastanza spazioso oppure un giardino, o ancora in mezzo alla natura: l’importante è che sia isolato da tutte le distrazioni, come la televisione, il telefono o le notifiche del cellulare.

Una volta che il luogo è pronto, è il momento di prendere il tuo tappetino da yoga e iniziare la tua pratica.

  • Mettiti in ginocchio sul tuo tappetino, in posizione di Vajrasana
  • Appoggia i glutei sui talloni, mantenendo il collo del piede e la caviglia a contatto con il pavimento
  • Solleva adesso le braccia verso l’alto, mantenendole dritte
  • Sporgi il busto in avanti, allunga la schiena e cerca di appoggiare la fronte, i domiti e i palmi delle mani sul pavimento
  • Mantieni questa posizione per un po’, continuando a respirare regolarmente
  • Torna lentamente alla posizione iniziale.

Variazioni di Balasana

Le variazioni di questa posizione riguardano soprattutto la posizione delle braccia, che puoi portare lungo il corpo, mantenendo i palmi delle mani verso l’alto, oppure dietro la schiena, dove dovrai afferrare il polso con l’altra mano

Avvertenze e controindicazioni per principianti

Se ti trovi ancora all’inizio del tuo percorso nel mondo dello yoga, forse non riuscirai subito a raggiungere la posizione finale. Nessun problema, possiamo fare un po’ di allenamento prima, magari mettendo un cuscino o delle coperte sotto la testa, in modo da alzarla un po’ da terra.

Mantieni sempre la schiena ben diritta e il sedere appoggiato ai talloni. Via via che senti che la posizione diventa comoda e i muscoli non tirano più, puoi abbassare un po’ il sostegno. In questo modo riuscirai ad arrivare alla posizione finale gradualmente, senza sforzare i muscoli.

Ricordati anche di non allargare le gambe ma di mantenere sempre le ginocchia chiuse.

La cosa importante, comunque, è non forzare mai le posizioni, cercando di oltrepassare a tutti i costi i limiti del nostro corpo. Piuttosto ascoltiamolo profondamente, rispettiamo i suoi tempi e pratichiamo con costanza. Solo così arriveranno i migliori risultati.

Infine, vorrei sconsigliarti di praticare questa Asana se:

  • sei in stato di gravidanza
  • hai subito lesioni o soffri di disturbi alla schiena, in particolare alla fascia lombare, alle anche o alle vertebre
  • hai subito infortuni o lesioni alle ginocchia
  • soffri di artrite, ipertensione o vertigini
  • hai la diarrea.

I benefici di Balasana

Nonostante la semplicita di questa Asana, i benefici psicofisici che potrai ottenere sono davvero numerosi. Vediamo insieme i principali.

  • Calma la mente
  • Libera dallo stress
  • Riduce l’ansia
  • Infonde un senso di protezione e di benessere
  • Consola se si sta attraversando un periodo particolarmente difficile
  • Migliora la respirazione
  • Calma i dolori della sciatica
  • Favorisce il sonno e riduce i disturbi come l’insonnia
  • Rende la schiena più flessibile
  • Calma i nervi
  • Rinforza le anche, le gambe e le ginocchia
  • Migliora la postura
  • Massaggia e stimola il funzionamento degli organi interni, come lo stomaco, la milza e il pancreas
  • Favorisce la digestione
  • Attiva il Chakra del cuore.

Conclusioni

La posizione del bambino o Balasana è una Asana che ci riporta a uno stato di benessere tipico dell’infanzia spensierata.

In questa posizione, infatti, assumerai la posizione di un bambino beatamente addormentato e ti sentirai pervaso da un senso di benessere, armonia, consolazione e rilassamento.

Spero che la pratica di questa Asana ti possa donare tutti i suoi benefici psicofisici, aiutandoti a trovare uno stato di calma e concentrazione.

Ma adesso dimmi, conoscevi già questa Asana? Sei riuscito ad eseguirla senza problemi o la stai praticando gradualmente, con le coperte sotto la testa?

Fammi conoscere la tua esperienza nei commenti!

Namastè

Registrati gratis alla mia community di Yogi

Potrai imparare a fare yoga o migliorare la tua pratica assieme a me e altre centinaia di ragazze.