Simhasana è una posizione di Hatha Yoga molto particolare perché viene realizzata con la bocca e ricorda proprio un leone che ruggisce.

In questo articolo vediamo insieme qual è il suo significato, come si pratica e tutti i suoi benefici. Sei pronto? Iniziamo subito allora!

Il significato di Simhasana

Come tutti i termini che indicano delle Asana, anche la parola Simhasana viene dal sanscrito ed è formata da due parole:

  • Simha, che significa leone
  • Asana, che significa posizione.

Per questo motivo Simhasana viene chiamata anche la posizione del leone. È un’Asana anche un po’ diversa e particolare delle altre e il motivo è presto detto. dovrai assumere la posizione di un leone, con gli occhi incrociati, ed emettere una sorta di ruggito.

Sembra davvero divertente e strana ma questa posizione ha la capacità di eleiminare tutte le tossine e le emozioni negative dal tuo corpo.

Prima di praticarla, non dimenticare di avvisare i tuoi familiari o chi è in casa con te, in modo da non farli spaventare se ti sentono emettere suoni strani 😄

Come si pratica Simhasana

Abbiamo visto il significato di questa posizione. Ma come si pratica Simhasana?

  • Mettiti in ginocchio sul tappetino, appoggia le mani sulle ginocchia e appoggia il sedere ai talloni
  • Allarga le dita delle mani e pensale come gli artigli di un leone
  • Inspira profondamente
  • Rivolgi gli occhi verso il centro delle sopracciglia, la sede di Anja Chakra, il terzo occhio, oppure verso la punta del naso
  • Apri la bocca, tira fuori la lingua ed espira rumorosamente, emettendo un suono simile a un ruggito
  • Trattieni il respiro per un paio di secondi e ripeti la respirazione
  • Esci da Simhasana e portati nella posizione di Vajrasana.

Sembra una posizione un po’ buffa, lo ammetto, ma come ogni altra Asana, anche questa porta con sé dei grandi benefici per il nostro benessere psicofisico. Li vedremo tra un attimo.

Prima però vorrei darti alcuni consigli e avvertenze per eseguire al meglio questa posizione.

Avvertenze e consigli per la pratica di Simhasana

Se sei agli inizi del tuo viaggio alla scoperta dello yoga, puoi aiutarti a mantenere la posizione mettendo una coperta, un cuscino per la meditazione oppure con un cuscino per la meditazione tra i polpacci e i glutei, in modo da sorreggere il peso senza gravare troppo sulle articolazioni.

In alternativa, puoi anche praticare Simhasana da seduto.

Ricorda sempre che la pratica dello Yoga non è mai un punto di arrivo ma sempre e solo un percorso. Cerca quindi di non forzare mai le posizioni, soprattutto se senti dolore o fastidio, ma di ascoltare profondamente il tuo corpo e i tuoi limiti.

Ti consiglio inoltre di non eseguire questa Asana se hai recentemente subito lesioni o interventi alle gambe o alle ginocchia, al viso, al collo o alla gola.

I benefici di Simhasana

Praticando Simhasana regolarmente, puoi ottenere numerosi benefici psicofisici:

  • Calma la mente
  • Libera dallo stress
  • Aiuta a gestire meglio le emozioni, in particolar modo quelle negative, come la rabbia
  • Rilassa e tonifica i muscoli del collo e delle spalle
  • Rinforza il sistema immunitario
  • Migliora le funzioni dell’apparato respiratorio
  • Migliora il tono e la modulazione della voce
  • Previene l’alitosi
  • Distende i muscoli del viso
  • Rimuove le tossine dal corpo
  • Allieva dal disturbo di bruxismo
  • Accelera la guarigione di raffreddore e mal di gola
  • Favorisce la concentrazione e l’intuizione
  • Attiva Anahata Chakra e Vishuddha Chakra

Conclusioni

Anche se sembra una posizione assai strana e bizzarra, abbiamo scoperto di quanti benefici psicofisici è capace di donarti la pratica di Simhasana.

Adesso non ti resta altro che prendere il tuo tappetino da yoga e iniziare la tua pratica!

Fammi sapere nei commenti qua sotto se sei riuscito a praticare Simhasana senza difficoltà e quali benefici ne hai ottenuto.

Namastè

Registrati gratis alla mia community di Yogi

Potrai imparare a fare yoga o migliorare la tua pratica assieme a me e altre centinaia di ragazze.